“Provos!” – il romanzo

Max è un diciottenne che, durante il Capodanno del millenovecento ottantacinque, cerca di dare ordine e un senso logico alla propria vita.
Fabrizio un giovane prodigio della matematica che, nel millenovecento sessantacinque, arriva in una città in ebollizione: Amsterdam.
Le loro strade si incontreranno il sette gennaio millenovecento ottantacinque quando Fabrizio, ormai adulto, varcherà i cancelli dell’istituto tecnico per geometri “Lagrange” come professore di matematica.


Dapprima diffidente, Max verrà presto conquistato da quel professore così istrionico, trasgressivo e diverso dagli altri adulti. Un prof che guida i propri alunni alla ricerca del “grigio”, del paradosso, di tutto ciò che manda in corto circuito la logica e la matematica.
Un professore tanto affascinante quanto misterioso sul proprio passato.
Chi è veramente Fabrizio? Perché sembra sbucato fuori dal nulla, pur essendo nato e cresciuto nel quartiere Stella? Come mai nessuno lo conosce?


Max e i suoi amici (l’irrequieto Bissio, il filosofo Kirk, il musicista Jimi, l’asceta Zen, il dongiovanni Miki e il paninaro Pado) iniziano ad investigare sul professore scoprendo il percorso che da possibile genio matematico l’ha portato a essere uno dei protagonisti della prima rivoluzione giovanile degli anni ’60.
I ragazzi, soprattutto, scoprono l’esistenza dei mitici Provos della Amsterdam degli anni Sessanta e del loro mentore Robert Jasper Grootveld. Quei giovani pazzi, allegri, colorati, rivoluzionari, sgangherati, cambieranno per sempre le loro vite.


I sette amici incominciano a emulare le gesta di quei loro coetanei mettendo in pratica una serie di “azioni” strampalate e provocatorie: prima nella scuola, poi nel quartiere e, infine, in tutta Milano.
Mentre la loro popolarità cresce a dismisura, Max si convince di aver trovato tutto: amici solidi, amore, soprattutto se stesso.
Proprio quando la felicità pare quasi a portata di mano il protagonista dovrà fare i conti con l’invidia, la vendetta e la violenza di chi non gli vuole bene e sarà costretto a intraprendere un percorso inimmaginato attraverso l’esperienza più dura: il carcere.


Ed è lì che Max dovrà scegliere se arrendersi o rinascere rimanendo fedele ai propri valori. È in carcere che verrà raccontata la vera storia di Fabrizio e della sgangherata banda di ragazzi che cambiò per sempre la scena controculturale europea.


Provos! è il romanzo della “generazione senza nome, squarciata e divisa” (come cantava Bono Vox negli anni Ottanta), in grado di conquistare i ragazzi di oggi, di ieri e dell’altro ieri!

PROVOS!”, il nuovo romanzo di Cristiano Rosari, da DICEMBRE 2020 in esclusiva su AMAZON!

Versione e-book: https://tinyurl.com/y9ssoeb6

Versione cartacea: https://tinyurl.com/y938tmpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.